Vertigo - Via Lepetit 8/10 - 20124 Milano info@vertigo.co.it
+39 028936221

RAMMSTEIN

+ special guest


LE DATE

13 lug
Torino
Stadio Olimpico Grande Torino

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

RAMMSTEIN

Rammstein sono un gruppo musicale industrial metal tedesco formatosi a Berlino nel 1993 appartenente alla corrente della Neue Deutsche Härte.


Il tastierista Christian "Doktor Flake" Lorenz ha descritto in un'intervista il genere musicale dei Rammstein come "tanz metall", proprio a sottolineare il connubio tra sonorità metal ed elettroniche (tanz in lingua tedesca significa danza).


Il nome "Rammstein" si riferisce alla base aerea di Ramstein, in Germania, teatro di un grave incidente aereo nel 1988. La m è stata aggiunta per suggerire un'analogia con il verbo rammen ("urtare con violenza").


Primi anni, Herzeleid (1993-1996)

I Rammstein furono fondati nel 1993 su iniziativa di Richard Kruspe. Richard, che al tempo conviveva con il bassista Oliver Riedel e con il batterista Christoph Schneider, decise di partecipare al concorso Berlin Senate Metro, registrando un demo nella sua casa, con quattro piste ed una drum machine. Alla voce venne chiamato Till Lindemann, ex campione di nuoto e amico di Richard, che allora intrecciava cestini di vimini in un piccolo laboratorio. Il neonato gruppo vinse il concorso, che aveva come premio la possibilità di registrare un album in studio; vennero così chiamati a completare la formazione il chitarrista Paul Landers e il tastierista Christian Lorenz, inizialmente scettici riguardo al progetto.


Nel marzo 1995 la band terminò di registrare Herzeleid, il primo album, presso i Polar Studios di Stoccolma, album che fu accompagnato dai singoli Du riechst so gut e Seemann. Nel 1996 il regista David Lynch, positivamente colpito dalla musica dei sei, decise di inserire alcune loro canzoni nella colonna sonora del film Strade perdute (Lost Highway). Il sestetto tedesco si esibì anche ad alcuni concerti in Germania accompagnando i Ramones durante il loro ultimo tour Adios Amigos.


Sehnsucht (1997-1999)

Intanto i Rammstein iniziarono i lavori per il secondo album, Sehnsucht. Tale album venne preceduto dal fortunato singolo Engel, che in seguito sarebbe diventato disco d'oro (250.000 copie vendute) e avrebbe raggiunto il terzo posto in classifica. L'altro singolo estratto dall'album fu l'anch'esso celebre: Du hast. Il 22 agosto il secondo album della band fu ufficialmente pubblicato e dopo appena due settimane raggiunse già la prima posizione in classifica. Caratteristica molto particolare del disco furono le sei diverse copertine disponibili, una per ogni membro della band. In quella più conosciuta compare Till Lindemann con degli oggetti metallici posti sugli occhi che gli ostruiscono la vista.


Il 1998 si aprì con un tour primaverile negli Stati Uniti d'America, seguito da uno in Europa. Il 22 e il 23 agosto la band suonò al Wuhlheide di Berlino davanti a un pubblico di 17 000 spettatori. Questi concerti furono filmati e pubblicati in un album live, intitolato Live aus Berlin. I Rammstein inoltre parteciparono al Family Values Tour (insieme a Korn, Limp Bizkit, Orgy e Ice Cube) e come headliner all'annuale Rockstock Festival a Chicago. Intanto Herzeleid e Sehnsucht continuavano a vendere un grande numero di copie, diventando rispettivamente doppio disco di platino e disco d'oro.


Nel 1999 I Rammstein ottennero la possibilità di accompagnare i Kiss nel loro tour nel continente americano. Nel febbraio dello stesso anno ricevettero una candidatura ai Grammy Award nella categoria Best Metal Performance, mentre il 3 aprile ottennero un Echo Award come Most Successful German Artist Internationally.


Il 30 agosto uscì il doppio album Live aus Berlin, seguito nei mesi successivi dalle edizioni VHS e DVD.


Mutter (2001-2003)

Nel febbraio 2001 i Rammstein presero parte al Big Day Out in Australia, prima di terminare le lavorazioni al terzo album in studio.


Il disco, intitolato Mutter uscì il 2 aprile e fu promosso dai singoli Ich will, Sonne, Links 2 3 4, Mutter e Feuer frei!, tutti accompagnati dai relativi videoclip. Durante l'autunno il gruppo partecipò al Pledge of Allegiance Tour insieme a Slipknot, System of a Down, Mudvayne e American Head Charge, mentre in novembre fu pubblicato un libro fotografico di 160 pagine sulla storia del gruppo ad opera di Gert Hof.


Tra il 2002 e il 2003 il gruppo risultò sempre meno attivo, anche causa della salmonella contratta da Christian Lorenz poche settimane prima della tappa italiana al Gods of Metal. Tuttavia, alcune loro canzoni vennero incluse nelle colonne sonore di alcuni film (Feuer Frei! in xXx, Mein Herz brennt nel trailer del film Hellboy - The Golden Army, Hallelujah in Resident Evil, Du hast in Matrix, Rammstein e Heirate Mich nella colonna sonora di Strade perdute di David Lynch), mentre a novembre uscì Messer, libro di poesie scritto da Till Lindemann.


Nel dicembre 2003 venne anche pubblicato Lichtspielhaus, secondo DVD pubblicato dalla band, contenente i video di alcune esibizioni live e vari videoclip.


Reise, Reise e Rosenrot (2004-2007)

All'inizio del 2004 cominciarono le registrazioni del quarto album in studio della band, Reise, Reise. L'album venne preceduto dall'uscita del singolo Mein Teil e dal suo video. Gli altri singoli pubblicati furono Amerika, Ohne dich e Keine Lust. Reise, Reise venne pubblicato il 27 settembre ma, a differenza del predecessore, ottenne pareri contraddittori: alcuni lo considerarono una svolta troppo commerciale, altri un album di alto livello come tutti gli altri. Nonostante queste critiche l'album raggiunse ugualmente la prima posizione in classifica, sia in Europa, sia in America.


In seguito alla pubblicazione di Reise, Reise, a partire da febbraio del 2005 i Rammstein partirono per un lungo tour in Europa, di cui certi filmati sono presenti nel DVD Völkerball (uscito il 17 novembre 2006). Le canzoni scartate per mancanza di spazio (i Rammstein pubblicano sempre undici canzoni ad incisione) furono successivamente raccolte in Rosenrot, disco in cui il gruppo sperimentò sonorità più cupe rispetto alle pubblicazioni precedenti. Rosenrot raggiunse la prima posizione in Austria, oltre alla certificazione di tre dischi d'oro e uno di platino e argento.


Nel luglio 2007 circolò in rete la voce che Till avrebbe lasciato i Rammstein e che sarebbe stato sostituito da En Esch, ex cantante dei KMFDM: la notizia era però del tutto infondata. A smentire la notizia furono lo stesso Esch e il chitarrista Richard Kruspe, che confutò la cosa, dichiarando che «ogni membro del gruppo lo ha sempre sostenuto, se uno se ne andrà i Rammstein si scioglieranno, nessuno verrà mai rimpiazzato».


Liebe ist für alle da, altre attività (2009-2017)

Il 16 settembre 2009 è stato pubblicato il video della canzone Pussy, inserita nel nuovo album Liebe ist für alle da, uscito il 16 ottobre 2009. L'album viene accolto positivamente, tanto che a meno di 4 mesi dall'uscita totalizza oltre 2 milioni di copie vendute, sebbene sia stato oggetto di numerose censure per via dei contenuti, considerati troppo scabrosi per i minori (soprattutto in Germania, Australia e Italia). Il 15 gennaio 2010 viene pubblicato in Europa (e tre giorni dopo nel resto del mondo) il secondo singolo del gruppo, Ich tu dir weh, insieme al relativo videoclip, che mostra il gruppo in un'esibizione con giochi pirotecnici ed effetti psichedelici. Successivamente, il sestetto annuncia il terzo singolo, pubblicato il 23 aprile 2010, Haifisch.


L'11 novembre 2011 viene pubblicato il singolo Mein Land in Germania, Austria e Svizzera (negli altri paesi è uscito tre giorni più tardi), che ha anticipato il best of Made in Germany 1995-2011. Composto dai brani più famosi incisi dal gruppo fino ad allora, la raccolta è uscita inizialmente il 2 dicembre in Germania, Austria e Svizzera e tre giorni dopo anche nel resto del mondo.


Il 7 dicembre 2012 viene pubblicato il singolo Mein Herz brennt per promuovere l'album Videos 1995-2012 contenente l'intera collezione dei video della band compresi i making of.


Il 25 settembre 2015 è stato pubblicato il doppio DVD/Blu Ray In Amerika contenente un documentario sulla storia del gruppo con la partecipazione di altre numerose band e il concerto del 2010 tenuto al Madison Square Garden di New York, il making of dell'album Liebe ist für alle da e altri contenuti inediti. Il 19 maggio 2017 esce il doppio disco live Rammstein: Paris, tratto dal concerto tenuto nel 2012 dalla band a Parigi durante il "Made in Germany tour".


Rammstein (2019-presente)

Il 28 marzo 2019 i Rammstein hanno pubblicato il singolo Deutschland, traccia d'apertura del settimo album in studio previsto il 17 maggio dello stesso anno.


Intitolato semplicemente Rammstein, l'album è stato promosso anche dal secondo singolo Radio, uscito il 26 aprile.


I concerti dei Rammstein hanno una forte atmosfera circense con annessi effetti pirotecnici. Questa particolarità ha sempre caratterizzato i concerti del gruppo teutonico: durante le prime esibizioni utilizzavano cappelli da mago infiammati, mentre durante l'esecuzione del brano Rammstein il cantante ha spesso indossato una tuta di amianto che veniva opportunamente incendiata, facendolo così cantare tra le fiamme. Altri effetti pirotecnici sono le maschere al Lycopodium, denominate Dragon Masks, microfoni a forma di telefono o di coltello da cucina, bacchette e microfoni esplosivi e scarpe munite di petardi. Nonostante i movimentati concerti, il numero di incidenti risulta limitato. Durante il concerto all'arena di Berlino il 27 settembre 1996, una trave incendiata precipitò sul palco senza tuttavia provocare feriti, mentre nel 2005 al Metaltown Festival di Göteborg, in Svezia, Lindemann fu accidentalmente colpito da Lorenz che si muoveva sul palco con un Segway.


Alcuni concerti della band presentano un'immagine militaresca, aprendosi con una sfilata a passo marziale dei membri della band attraverso un ponte allestito sopra il pubblico. In questa sfilata d'abitudine Lorenz regge la bandiera della nazione in cui si tiene il concerto, in chiaro segno di omaggio al pubblico.


Mentre nel Live aus Berlin (1999) si può osservare un forte distacco verso il pubblico, negli anni si è via via accentuato l'aspetto comico e grottesco dello show, dovuto alle gag inscenate dal cantante Lindemann e il tastierista Lorenz. Un esempio lo si può avere durante l'esecuzione di Bück dich in cui Lindemann e Lorenz mimano un rapporto omosessuale, mentre in Mein Teil, Lorenz entra in un grand calderone mentre Lindemann lo "cucina" con un lanciafiamme. È inoltre consuetudine nei concerti del gruppo che durante l'ultima canzone del concerto Lorenz oppure il bassista Riedel salgano su un canotto e siano trasportati dalla folla.


I riferimenti principali dello svolgimento dello show sono quelli del cabaret dei primi del XX secolo, resi noti da Marlene Dietrich o Liza Minnelli, oppure da Otto Dix e George Grosz nella pittura.