Vertigo - Via Lepetit 8/10 - 20124 Milano info@vertigo.co.it
+39 028936221

CRISTIANO GODANO


LE DATE

04 dic
Firenze
Sala Vanni

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

05 dic
Padova
Hall

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

11 dic
Brescia
Latteria Molloy

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

04 gen
Prato
Teatro Politeama Pratese

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

15 gen
Nichelino (TO)
Teatro Superga

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

16 gen
Pergine (TN)
Teatro di Pergine

Apertura cancelli: - Inizio spettacolo

CRISTIANO GODANO

Cristiano Godano, conosciuto in tutta Italia come frontman dei Marlene Kuntz, band che ha segnato la storia della musica in oltre 30 anni di attività, è un artista poliedrico, cantante, chitarrista, autore, attore e scrittore.


Classe ‘66, è nato a Fossano in provincia di Cuneo.


I Marlene Kuntz si formano nel 1989 e Cristiano ne diventa il cantante e l’autore di tutti i testi (oltre 130 canzoni). La peculiarità della sua scrittura, caratterizzata da una ricerca di significato e musicalità non banali, lo rende presto identificabile come uno dei pochi musicisti in grado di scrivere inni generazionali e programmatici fondendo il rock e le influenze d’Oltreoceano con la melodia.


Di pari passo con la crescita della fanbase dei Marlene Kuntz, la personalità di Cristiano Godano raggiunge una solidità sempre maggiore.


Viene chiamato a gestire workshop, incontri, laboratori di scrittura e lezioni in tutta Italia. Nel 2012 inizia la docenza presso il Master in Comunicazione Musicale dell'Università Cattolica di Milano. Sempre nel 2019 riceve il Premio Ciampi al MEI.


Esordisce come scrittore nel 2008 con “I VIVI”, un'opera di narrativa composta di 6 racconti. Edito dalla Rizzoli per la collana 24/7 entra in ristampa dopo solo 1 settimana di vendite. Da questo libro viene tratto il reading “Terrore” portato in giro per l'Italia accompagnato dalle musiche improvvisate di Riccardo Tesio. Nel 2019 pubblica “Nuotando nell’aria” (La Nave di Teseo): ripercorrendo canzone per canzone i primi 3 dischi della band – Catartica, Il Vile e Ho ucciso paranoia – e illustrandone i retroscena del processo creativo, scrive un'involontaria e generosa autobiografia delle origini, densa di aneddoti, riflessioni e materiale inedito, un vero e proprio atto d'amore verso il pubblico, la storia ed il futuro della sua band, ma soprattutto verso le parole e la musica, muse ispiratrici di ogni sua creazione.


Il 26 giugno 2020 esce il suo primo album da solista “Mi ero perso il cuore”.